“Tenace, socievole e giovanile”. Così ama definirsi Rossana, sempre sorridente quando arriva in via Gherardi 37 B, dove ogni mercoledì la attende il suo maestro di chitarra, Andrea Salini.

“Ho cominciato a suonare lo scorso anno prima del lockdown, poi ho ripreso le lezioni da settembre con regolarità” racconta Rossana che prima non aveva mai imbracciato una chitarra.

“Sono cresciuta in mezzo alla musica, a mio padre piaceva ogni genere. Una passione fiorita grazie anche a mia zia, che mi cantava le romanze più famose. Con lei sono stata anche a Verona, ad assistere ad una stagione lirica. Devo ringraziare anche mio zio Lello Micheli, che a 91 anni suona ancora la fisarmonica. Ogni volta che ci sentiamo per telefono mi chiede come vanno gli studi”.

In pensione da un anno e mezzo, appena salutato l’ufficio in Comune di Rieti, dove ha lavorato per 40 anni, Rossana ha deciso di dedicarsi alla musica, che oggi è il suo più grande passatempo, insieme alla lettura:  “Mi sono detta che avevo un po’ di tempo libero, perché non provare? E’ iniziato tutto accompagnando mio figlio e mio nipote, che suonano la batteria, ad una lezione de La Musica Secondo Cecilia. Condividendo la loro passione ho conosciuto il maestro Andrea ed è iniziata l’avventura. Una avventura che consiglierei a tutti coloro che amano la musica. E’ una dimensione che dà gioia, aiuta mente e spirito, è frutto di convivialità, quando c’è la musica tutto si condivide meglio”.

Un marito, due figli e tre nipoti, Rossana ha trovato a La Musica Secondo Cecilia uno spazio tutto suo.

“Avevo bisogno di nuove indipendenze e conoscenze. Ho trovato uno momento ideale. Uscendo dal mondo del lavoro, correvo il rischio di isolarmi e circoscrivere la vita nel mondo familiare. Mi fa certo piacere passare il tempo con i nipotini, ma per una donna che ha sempre lavorato e ama l’indipendenza, questo spazio dedicato alla musica giova alla mente e al cuore. Ho raccontato agli amici la mia esperienza. Tutti apprezzavano la volontà di dedicarmi al nuovo hobby. Ho trasmesso così tanto la mia passione che anche due dei miei amici, marito e moglie, hanno intrapreso la stessa avventura e oggi frequentano felicemente il corso di chitarra lui e il corso di pianoforte lei”.

Articoli recenti

Archivi