Chi siamo

Una breve panoramica della nostra Scuola di Musica

L’Associazione Culturale “La Musica Secondo Cecilia”, Centro Studi Musicali, è un’associazione, attiva nella diffusione della cultura musicale e punto di riferimento per i giovani che vogliono avvicinarsi al linguaggio artistico – musicale. 

Attiva a Rieti dagli anni ’80,  propone una offerta formativa completa: dalla propedeutica musicale ai vari corsi strumentali e corali.

Siamo punto di riferimento per avvicinare i bambini alla musica, ma anche Associazione qualificata per preparare i musicisti agli esami di ammissione ai Corsi Accademici e Pre Accademici del Conservatorio.

Nell’Associazione confluisce una comunità creativa, di cui fanno parte maestri, famiglie, talenti più o meno giovani, che riconoscono nella musica uno straordinario strumento di apertura e scambio.
I momenti didattici vengono articolati secondo livelli e modalità differenti, per rispondere ad esigenze formative diverse, il tutto in un clima informale e “creativo”.

vai ai corsi

Un pò di storia…

Secondo Cecilia nacque in una famiglia di artigiani nel settore delle calzature. Formato alla scuola dei frati cappuccini, cominciò l’avventura nel mondo del lavoro come rappresentante di abiti. Da sempre appassionato di musica, aprì la prima scuola di formazione per giovani musicisti, a Rieti, in un garage in via Paolessi. 

Maestro di fisarmonica, teneva lezioni presso la sua abitazione ad Apoleggia di Rivodutri. Divenne presto un punto di riferimento, non solo musicale, per gli allievi che lo frequentavano. Un animo da ragazzino, il suo, grande amante dello sport, era appassionato di sci e calcetto oltre che di cucina. 

Era anche un compositore. Compose pezzi per fisarmonica, pianoforte, chitarra e quattro trombe, che ancora oggi vengono suonati nei conservatori italiani. 

Suonava anche l’organo a canne per le musiche ecclesiastiche.

Decise negli anni 80 di aprire una scuola di musica in un palazzo storico di via Terenzio Varrone a Rieti.

Gli studenti crescevano e la fama della scuola si diffondeva.

Secondo Cecilia è stato il primo fisarmonicista colto di Rieti. Insegnava fisarmonica con un programma classico, aveva legami con musicisti di tante parti d’Italia. I suoi alunni ottenevano sempre ottimi risultati in ogni concorso nazionale al quale si iscrivevano. 

Ha suonato a Radio Monaco, il tedesco era la sua seconda lingua. Amava occuparsi di cultura musicale, anche scrivendo su periodici e riviste.

Fu uno dei promotori dell’insegnamento della fisarmonica al conservatorio, grazie all’associazione di cui faceva parte, il Centro Didattico Musicale Italiano di Castelfidardo. 

Ha creato a Rieti la Fisorchestra, orchestra formata esclusivamente da fisarmoniche. 

La moglie Silvana, attenta compagna di vita, è stata sempre al suo fianco in questa avventura musicale, rimanendo a sua volta affascinata dalla musica.

Dopo la sua scomparsa, è stata lei a portare avanti l’opera del marito, attraverso la formazione musicale di centinaia di studenti.